Guida allo stoccaggio e alla ritenzione

Cosa dice la legge?

Il D.Lgs. 19/05/1999 n. 152 (tutela delle acque) modificato dal D.Lgs. 2000 n. 258 afferma che i bacini di contenimento devono avere una capacità minima pari almeno al più grande dei contenitori stoccati e non inferiore ad 1/3 del volume totale stoccato. Qualora lo stoccaggio delle sostanze si trovasse in una zona di tutela della falda idrica, tutto il volume stoccato deve poter essere contenuto nella vasca di raccolta (100%).

ATTENZIONE:
questa regola non vale per il contenimento dell’olio esausto; la legge impone che il contenimento della vasca sia uguale al totale dell’olio stoccato.

Come calcolare la capienza?

Di seguito mostriamo due esempi per la capienza

Esempio 1

  • Totale delle sostanze stoccate: 1800 litri (1/3 di 1800 lt = 600 lt)
  • La capacità del contenitore più grande stoccato è di 1000 litri.
  • Essendo 1000 maggiore di 600, la vasca dovrà contenere minimo 1000 litri.

Esempio 2

  • Totale delle sostanze stoccate: 4500 litri (1/3 di 4500 lt = 1500 lt)
  • La capacità del contenitore più grande stoccato è di 1000 litri.
  • Essendo 1000 minore di 1500, la vasca dovrà contenere minimo 1500 litri.

Uno standard internazionale:

StawaR, norma tedesca estremamente severa per le vasche di ritenzione, prevede che le vasche vengano prodotte con determinate caratteristiche quali:

  • Spessore lamiera non inferiore a 3 mm.
  • Test effettuati su ogni prodotto.
  • Tracciabilità del lotto di produzione di ogni vasca.
Grazie ai prodotti certificati StawaR, Manutan ti propone vasche conformi ai più alti criteri qualitativi.

Quali liquidi devi stoccare?

A seconda della natura del liquido da stoccare, la vasca di ritenzione dovrà essere in uno di questi tre materiali:

  • polietilene;
  • acciaio galvanizzato;
  • acciaio verniciato;

Nella tabella accanto, viene spiegato quale materiale è più adatto a seconda del liquido.

Di che materiale deve essere la vasca?

La vasca di ritenzione va scelta in base al liquido da stoccare.

POLIETILENE

Ideale per: acqua e soluzioni acquose, acidi e basi, alcali, sostanze chimiche non infiammabili.

ACCIAIO GALVANIZZATO

Ideale per: acqua e soluzioni acquose idrocarburi e solventi oli prodotti infiammabili.

ACCIAIO VERNICIATO

Ideale per: acqua e soluzioni acquose, idrocarburi, oli e derivati del petrolio.