Quattro consigli per restare in forma con lo smartworking

1469

Lo smartworking ha rivoluzionato la nostra vita quotidiana. L’invito delle autorità sanitarie ad intensificare il lavoro da remoto per limitare la diffusione del Covid, ha determinato un aumento notevole delle ore passate in casa, spesso seduti davanti al pc ad una scrivania. Ci si sposta meno, si limita l’utilizzo dei mezzi pubblici e casa propria diventa a tutti gli effetti un ufficio. Avere a disposizione a portata di mano le credenze della cucina cariche di leccornie, poter usare i fornelli di casa, abolire le schiscette e aumentare la sedentarietà, porta al rischio concreto di dedicare meno tempo alla cura di sé stessi. Le palestre sono chiuse, come le piscine e gli impianti sportivi, le gite fuori porta per fare lunghe camminate in montagna sono ormai un ricordo, ma l’attenzione al proprio corpo non deve mai mancare.

Ecco alcuni consigli per restare in forma anche con lo smartworking:

  • Non dimenticarti di fare attività fisica

Il pericolo di chi lavora da casa è perdere la cognizione del tempo. Spesso ci si dimentica di fare una pausa, di cambiare posizione, di attivare la propria muscolatura. Fissa dei tempi, organizza la tua giornata lavorativa comprendendo anche l’attività fisica. Bastano 15-20 minuti di esercizi, con strumenti di uso comune per riattivare il tuo corpo. Ad esempio è bene fare stretching per aumentare l’elasticità dei muscoli, migliorare la capacità globale di movimento e prevenire le contratture. Spesso, avere muscoli elastici, scongiura traumi anche articolari. Fai esercizi di tonificazione a gambe e glutei, compensando l’assenza di lunghe camminate. Non dimenticarti della parte superiore del corpo, utilizza bottiglie d’acqua al posto dei pesi. Segui i consigli dei personal trainer online, ti ripresenterai davanti al computer rinvigorito dall’attività fisica e pronto ad altre ore di lavoro con la massima concentrazione.

  • Scongiura i dolori con strumenti idonei e una corretta postura

Quando si lavora da casa spesso non si hanno a disposizione gli strumenti idonei. Ci si arrangia sul tavolo della cucina, ci si siede su sedie dal design accattivante ma che non sono funzionali ad una corretta postura. Sarebbe bene organizzare lo spazio lavoro in modo corretto (ecco come è cambiato il modo di lavorare con lo smartworking) ma se non è possibile, bisogna imporsi determinate migliorie: fissare con sguardo basso il computer inficia sulla cervicale e sul trapezio; accavallare le gambe porta ad uno spostamento di peso non appropriato; siediti sul bordo della sedia per evitare di appoggiarti allo schienale perché ti ingobbisci, mantieni sempre un angolo di 90 gradi degli arti.

  • Dedica tempo e attenzione ai pasti

Mantieni le abitudini consuete per gli orari dei pasti: colazione, pranzo, cena e spuntini. Rispettare gli orari dei pasti è importante per evitare problemi di salute sul lungo termine, ma anche per dimagrire in maniera più equilibrata. È fondamentale non solo ‘cosa’ si mangia ma anche ‘quando’ si mangia. Non mangiare davanti al pc, dai importanza al momento del pasto.

  • Programma un menù settimanale

Organizza con calma e stabilisci un menù settimanale. Oltre a spendere meno nella spesa, potrai alimentarti in modo corretto. Quando si lavora da casa si è più inclini a cedere al comfort food (che rasserena l’umore e soddisfa il palato) o addirittura al junk food, veloce e appagante. Ma non muovendoci da casa abbiamo un ridotto consumo di energie che deve essere tenuto in conto. Inoltre non dimenticarti di bere! L’idratazione è fondamentale per stare bene!