Assorbenti industriali

Assorbenti industriali

Gli assorbenti industriali sono la soluzione più semplice e immediata da utilizzare in caso di sversamenti e fuoriuscite accidentali di sostanze non pericolose, pericolose e inquinanti. L’importanza di intervenire tempestivamente e con i giusti prodotti garantisce un risultato efficace e immediato nelle operazioni di ripristino di terreni, falde acquifere e di qualsiasi ambiente di lavoro.

Settore petrolchimico

La prima esigenza, in termini di sversamenti, nel settore petrolchimico è quella di arginare perdite in zone di difficile accesso, in mare o sulla terra ferma. Gli assorbenti più adatti sono quelli che trattengono le sostanze pericolose, ma non l'acqua.
Con il Decreto del Ministero dell’Ambiente del 23 gennaio 2017 (pubblicato sulla GU n.37 del 14-2-2017) si provvede alla definizione delle dotazioni di attrezzature e scorte di risposta a inquinamenti marini da idrocarburi, che devono essere presenti in appositi depositi di terraferma, sugli impianti di perforazione, sulle piattaforme di produzione e sulle relative navi appoggio.

I prodotti più venduti

Settore meccanico

In un ambiente dove si pratica manutenzione il rischio di sversamenti di oli e di liquidi più o meno pericolosi è molto alto, per questo è importante prevenire ogni tipo di fuoriuscita con l'assorbente adeguato che, oltre a contenere la perdita, previene soprattutto il rischio di scivolamento .

I prodotti più venduti

Settore alimentare

Gli assorbenti più utilizzati nel settore alimentare sono quelli che garantiscono un rapido assorbimento di liquidi (acqua, olio, solventi...) e di sostanze grasse senza lasciare polveri e/o pelucchi.
Caratteristica fondamentale è l'azione rapida e il facile smaltimento per grantire un'immediata pulizia della superficie.

I prodotti più venduti

Scegli il formato

La scelta del materiale corretto e del formato più adatto è fondamentale per garantire un'elevata prestazione degli assorbenti industriali.
Il polipropilene, per esempio, drena diversi tipi di liquidi (idrocarburi, oli, vernici, resine...) su qualsiasi tipo di superficie.
É adatto a contenere, limitare e controllare fuoriuscite o infiltrazioni di liquidi.
Gli assorbenti granulari, invece, hanno una capacità media di assorbimento fino a 3 volte il loro peso e, per questo motivo, sono spesso usati in caso di sversamenti ingenti.

Barriere

Composte da fiocchi di polipropilene spesso utilizzate in luoghi dove la fuoriuscita di oli o idrocarburi è avvenuta in acqua.

Salsicciotti e cuscini

Composti da fiocchi di cellulosa e polipropilene. Usati per circoscrivere gli sversamenti in spazi ristretti, mentre i cuscini sono solitamente posizionati sotto i macchinari per assorbire perdite continuative.

Fogli e rotoli

Entrambi i formati sono utilizzati sia nelle operazioni di manutenzione ordinaria, sia nella gestione di situazioni d’emergenza. Offrono diversi livelli di velocità di assorbimento a seconda della loro composizione (vedi la tabella).

Diatomite

Materiale chimicamente inerte a qualsiasi sostanza e ignifugo. Elevato potere assorbente. I grani, una volta saturi, non si deformano.

Tobermorite

Materiale non tossico di colore bianco. Adatta a tutti i liquidi, tranne acidi e comburenti. Elevato potere assorbente.

Vermiculite

Materiale non tossico per l’ambiente. Adatta ad assorbire sostanze chimiche e alla protezione di dispositivi elettronici dagli urti.Estremamente leggera.

Cellulosa

Fiocchi di cellulosa riciclata. Materiale idrofobo: assorbe solo oli e idrocarburi, ma non l’acqua. I fiocchi, una volta saturi, galleggiano sulla superficie dell’acqua.

Fogli e rotoli sono prodotti a partire da una particolare lavorazione delle fibre di polipropilene (meltblown) che, a seconda della composizione, determinano i diversi livelli di velocità di assorbimento e di resistenza.

Tabella assorbimento